I nostri volontari

Direttivo

PRESIDENTE
NAZIONALE

 

COSIMO DE CILLIS
(VIADANA)

VICEPRESIDENTE
NAZIONALE

 

ANTONIO RUSSO
(FIRENZE)

SEGRETARIO
NAZIONALE

 

FULVIO ARTONI
(CASALMAGGIORE)

CONSIGLIERE

 

PAOLO BOCCHI
(CASALMAGGIORE)

CONSIGLIERE E COORDINATORE ITALIANO

 

GIACOMO BOSELLI
(PARMA)

RESPONSABILE
SEDE CATANIA

 

ANGELO ATTANASIO

RESPONSABILE
SEDE BOLOGNA

 

GIANLUCA MAINI

Altri responsabili nazionali:

  • RESPONSABILE SEDE TRENTINO ALTO ADIGE – ROBERT ERB
  • RESPONSABILE CENTRO YOGA MILANO – BEATRICE CALCAGNO
  • RESPONSABILE SEDE VERONA – ENZO RAGO
  • RESPONSABILE SEDE TREVISO – SABRINA BISETTO
  • RESPONSABILE SEDE ROMA – FRANCESCA SPITONI
  • RESPONSABILE SEDE BARI – GIANNI ZOLLO

AMURT come missione manifesta la sua preoccupazione per il benessere dell’uomo attraverso progetti di servizio sociale. Gli interventi di Amurt vanno dal supporto diretto o istantaneo che include cibo, alloggio e cure mediche in aree sottosviluppate o colpite da disastri, a progetti a lungo termine che sostengono le comunità locali come la creazione di unità di soccorso, cliniche mediche, scuole e orfanotrofi.

 

I volontari son fondamentali per la riuscita e la sostenibilità di questi progetti perché senza di loro non si perderebbe solo la mancanza di personale ma anche lo spirito che manda avanti l’associazione.

 

Oltre alle emergenze, i volontari AMURT agiscono a livello locale cercando di rispondere alle richieste del territorio:

 

  • SI ORGANIZZANO EVENTI E MANIFESTAZIONI PER RACCOGLIERE FONDI
  • SI FANNO COLLETTE ALIMENTARI, DISTRIBUZIONE PASTI CALDI…
  • CENTRI DI ASCOLTO, INTRATTENIMENTO PER ANZIANI
  • TESTIMONIANZE NELLE SCUOLE
  • CORSI DI YOGA

Il significato del servizio

Sevá significa “servizio disinteressato”. Il servizio è lì dove non c’è il desiderio di ottenere qualcosa in cambio. Quando c’è un desiderio da prendere mentre si dà, non è un servizio, ma un affare. Qualsiasi tipo di attività è collegata al dare e ricevere. In molti giornali ci si imbatte in molte pubblicità di esercizi commerciali – “Nel tuo servizio da quell’anno e così.” No, non è un servizio, è un affare, perché la persona non dà nulla senza prendere qualcosa. Quindi nel servizio c’è solo un dare e nessuna domanda da prendere. Anche se qualcuno dà in cambio, l’atteggiamento mentale dovrebbe essere quello di non prendere nulla – questo è solo il servizio.

-Shrii Shrii Anandamurti, I tre fattori dell’elevazione spirituale

I Volontari