PARMA

La prima “casa” in Italia di Amurt è stata a Parma, da qui poi si sono sviluppate tutte le altre sedi. Qui il Responsabile Giacomo Boselli dal 1993 raccoglie fondi per i vari progetti nel mondo ma anche a parma.

La reale sede operativa di Amurt Parma è Corte Boselli (Loc. Mozzano di Neviano degli Arduini)
Le principali attività sviluppate e ripetute negli anni sono molte; corsi di yoga e di meditazione, eventi con Campane Tibetane e Gong escursioni sugli appennini con lezioni botaniche erboristiche, concerti, mostre, e anche laboratori e campi estivi per bambini e ragazzi collaborando anche direttamente con le scuole cittadine.

Altro supporto ai progetti internazionali arriva dalla collaborazione con il progetto “ Balyayoga”; un metodo Yoga dedicato ai bambini per permettere, in maniera ludica e divertente di imparare a percepire il proprio corpo attraverso le posizioni yoga dedicate ai più piccoli.

Ma non solo, Amurt Parma per incrementare la raccolta fondi, organizza pizzate/cene solidali e partecipa con vendita di prodotti benefici a feste locali.

Un grosso progetto sociale di sostegno direttamente su Parma è il “ Non lasciamoli soli” dove i volontari visitano le case di riposo e i centri anziani per organizzare attività ricreative per far sentire meno soli gli ospiti, cantando canzoni, organizzando passeggiate, giochi da tavolo o semplicemente parlando con loro.

I volontari hanno anche ricevuto un attestato di merito per il lavoro svolto dall’Azienda dei servizi alla persona del comune di Parma. In oltre a seguito dell’alluvione del 2015 amurt ha donato ai centri colpiti otto carrozzine pieghevoli, quattro deambulatori fra ascellari e rollator, delle parallele e alcuni apparecchi molto specifici, come l’elettroterapia Tens, che serve per la terapia del dolore, il cicloergometro (una sorta di cyclette per chi non cammina) e uno standy elettrico, che aiuta gli anziani a sollevarsi in posizione verticale.