Siria e Libano

Il progetto

Con la guerra scoppiata nel 2011 più di un milione di siriani sono fuggiti cercando rifugio in Libano.
Il Libano ha una capacità limitata nell’affrontare così tanta gente reduce da shock atroci.

 

AMURT Lebanon aiuta i rifugiati nel distretto di alta montagna di Chouf.

 

Sostiene donne e bambini con:

  • pasti caldi
  • sostegno psicologico
  • l’educazione scolastica
  • indumenti e coperte
ASSISTENZA SANITARIA

PROGETTO EDUCATIVO: LA SCUOLA

AMURT lavora con genitori e dirigenti scolastici per mettere i bambini siriani direttamente nelle scuole pubbliche locali, offrendo sostegno psicosociale o terapie individuali per aiutare i bambini ad integrarsi nel loro nuovo ambiente.
Le condizioni più comuni osservate tra i bambini siriani sono paura, trauma, solitudine, scarsa autostima e aggressività.

 

I bambini colpiti dal trauma della guerra e dello sradicamento hanno bisogno, per il loro normale sviluppo, di tornare rapidamente a una routine educativa e di avere una normale copertura psico-sociale.

 

Per i bambini che necessitano di una preparazione speciale prima dell’inserimento scolastico, Amurt ha ideato “Child Friendly Spaces” (EAE) ambienti sicuri, protettivi e stimolanti che offrono ai rifugiati l’opportunità di riscoprire la loro innata innocenza e positività. Questo periodo iniziale li aiuta a reintegrarsi nella società e a prepararsi per l’apprendimento.

 

Molte scuole libanesi erano già in difficoltà prima dell’arrivo dell’enorme ondata di rifugiati. I rifugiati occupano ora il 30% delle classi in alcune scuole, il che comporta un onere considerevole per le risorse disponibili.
Amurt offre una risposta a questo problema completando l’equipaggiamento essenziale fornendo loro: stufe e combustibile per riscaldamento, coperte e indumenti caldi per proteggersi dagli inverni freddi.